A Casa di Lucia | L’ABBAZIA DEI CENTO PECCATI
8
product-template-default,single,single-product,postid-23273,theme-bridge,bridge-core-1.0.2,no-js,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,columns-4,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

L’ABBAZIA DEI CENTO PECCATI

Primo libro della trilogia
Romanzo storico ambientato in epoca medioevale ricco di misteri e intrighi…si è alla ricerca di una reliquia preziosa e sconosciuta ai più il Lapis exilli. Un accordo avvenuto anni prima e ora una promessa ad un sovrano morente che mette in pericolo il nostro protagonista che pian piano scavando viene a scoprire piccoli indizi. Il libro non finisce e ti obbliga ad iniziare subito il secondo volume. Credo che solo alla fine si verrà a capo dei numerosi misteri. Bel giallo storico, consiglio la lettura agli amanti del genere.
Categorie: ,
Descrizione

È l’agosto del 1346, quando il valoroso Maynard de Rocheblanche, sopravvissuto a una disfatta militare, entra in possesso di una pergamena con un enigma vergato. Quell’oscuro testo fa riferimento a una reliquia preziosa, avvolta nel mistero, il Lapis exilii. Sono molti coloro che hanno interesse a impossessarsene, primi fra tutti un ambizioso cardinale di Avignone e il principe Karel di Lussemburgo, desideroso di farsi incoronare imperatore. Per non far cadere l’inestimabile documento in mani sbagliate, Maynard sarà costretto a fuggire. Si recherà prima a Reims, presso la sorella Eudeline, badessa del convento di Sainte-Balsamie, poi nell’abbazia di Pomposa. Proprio lì avverrà il fortunato incontro con l’abate Andrea e il giovane pittore Gualtiero de’ Bruni, insieme ai quali proverà a scoprire la verità sulla reliquia. L’unico a conoscerla, tuttavia, è un monaco dall’aspetto deforme, che ha carpito il segreto del Lapis exilii da un luogo irraggiungibile, il monastero di Mont-Fleur…

× Ciao!