A Casa di Lucia | RAPPORTI CONFIDENZIALI
8
product-template-default,single,single-product,postid-27038,theme-bridge,bridge-core-1.0.2,no-js,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,columns-4,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

RAPPORTI CONFIDENZIALI

Un piccolo grande campionario di varie umanità traboccante di amore, complicazioni sentimentali, equivoci, delusioni, illusioni, perplessità.

Categoria:
Descrizione

Sono pochi i narratori capaci di tratteggiare, con rapidi tocchi, ritratti umani e situazioni sentimentali a “tutto tondo”. Castellaneta è uno di quei pochi, a giudicare da questa sua nuova piacevolissima raccolta di racconti.

“Rapporti confidenziali”, infatti, mette in campo una galleria di volti e di scenari di straordinaria vivacità e nitido realismo. C’è l’episodio delle due amiche single il cui progetto di vacanze insieme viene drammaticamente rovinato dall’improvviso e fidanzamento di una delle due. Ci sono i litigi di una coppia clandestina parzialmente innamorata; gli equivoci domenicali di due coniugi annoiati; le macchinazioni di una signora alto borghese per farsi regalare un anello dall’amante senza che il marito se ne accorga; le peripezie di un modesto impiegato che spera di sedurre una gran signora; una crociera sul Nilo con mistero; un viaggio in Rolls Royce… Insomma, un piccolo grande campionario di varie umanità traboccante di amore, complicazioni sentimentali, equivoci, delusioni, illusioni, perplessità. Sono storie che Castellaneta ha sentito o vissuto, sono cronache che ha letto e rielaborato. Ecco perché i suoi personaggi sono così reali, le situazioni così credibili, gli ambienti così autentici: perché Castellaneta racconta cose e persone viste e vissute.

× Ciao!