A Casa di Lucia | SE AVESSI DUE VITE
8
product-template-default,single,single-product,postid-32213,theme-bridge,bridge-core-1.0.2,no-js,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,columns-4,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

SE AVESSI DUE VITE

Un romanzo d’esordio luminoso che segue la vita di una giovane donna, dall’infanzia in Vietnam alla condizione di migrante negli Stati Uniti, fino al necessario ritorno nella terra natia.

Categoria:
Descrizione

Da bambina, isolata dal mondo in un accampamento militare segreto e cresciuta da una madre poco presente, si affeziona a un soldato compassionevole e alla sola altra ragazza nel campo, coltivando due amicizie che plasmeranno il resto della sua vita. Da giovane donna, a New York, lontana dal paese d’origine e tormentata dalle ferite dell’adolescenza, è ancora alla ricerca del suo posto nel mondo. Si innamora di una donna sposata che è la fotocopia della sua amica d’infanzia, e si ritrova a seguire degli sconosciuti che le ricordano il suo soldato. Quando la tragedia deflagra, deve tornare in Vietnam e affrontare i ricordi del suo passato per riconciliarsi con la propria identità.

Attraverso una riflessione profonda sull’amore, la perdita, la presenza di un passato che non muore mai, il romanzo indaga un antico dilemma: apprezziamo le persone che fanno parte delle nostre vite per ciò che sono o per ciò che abbiamo bisogno che siano?

FRASI TRATTE DAL LIBRO

Restammo lì, in silenzio, all’interno di un ricordo impossibile in cui io ero la ragazza che lui aveva amato e lui era il mio soldato, mio padre, mia madre, il mio paese.

Incontrerete gente che considera inutile l’istruzione. Forse dovrete combattere contro di loro per conquistarvela. Potrebbe trattarsi persino dei vostri genitori. Ma combattere, dovrete. Nella vita possono portarvi via qualunque cosa: la casa, i vostri cari, perfino i vestiti che avete addosso. Tutto, tranne quello che avete imparato. La conoscenza è una cosa così astratta che è difficile apprezzarla, specialmente nel nostro paese, in cui la povertà ci ha instillato un desiderio disperato di ricchezze materiali. Siate curiosi. Siate coscienti di quanto poco sapete.” 

 

× Ciao!