A Casa di Lucia | CROSTATA ARLECCHINO
33827
post-template-default,single,single-post,postid-33827,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-1.0.2,no-js,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,columns-4,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

CROSTATA ARLECCHINO

La crostata di Carnevale è un dolce realizzato utilizzando tante losanghe colorate di pasta frolla che ricordano il vestito di Arlecchino, la famosa maschera carnevalesca originaria di Bergamo. La preparazione prevede la realizzazione di impasti di frolla di diverso colore, con nessun colorante chimico, utilizzando ingredienti semplici come cacao in polvere e zucchero di canna integrale. Ma vediamo come prepararla.

Ingredienti:

Queste dosi sono sufficienti per una crostata da 20, 22 o 24 cm di diametro. 

Pasta frolla (bianca):

-500 g farina 00

-300 g burro

-200 g zucchero a velo

-3 tuorli

-1 uovo

-1/2 baccello di vaniglia

Pasta frolla al cacao:

-220 g farina 00

-30 g cacao amaro in polvere

-150 g burro

-120 g zucchero a velo

-1 uovo

-1 tuorlo

-1/2 baccello di vaniglia

Pasta frolla con zucchero di canna:

-300 g farina 00

-150 g burro

-120 g zucchero di canna integrale

-1 uovo

-1 tuorlo

-1/2 baccello di vaniglia

-1 cucchiaino cacao amaro in polvere (da aggiungere a metà impasto )

Per farcire:

-250 g crema di nocciole 

Passaggi:

Per la crostata di carnevale occorre preparare tre impasti di pasta frolla: il primo alla vaniglia (per la base e le losanghe bianche), il secondo al cacao e il terzo con zucchero di canna, dal quale ricaveremo un quarto impasto aggiungendo un po’ di cacao amaro in polvere. In questo modo avremo ottenuto quattro diverse tonalità di colore che serviranno a realizzare le losanghe del vestito di Arlecchino.

La pasta frolla

L’impasto alla vaniglia:

In un robot da cucina unire la farina, il burro freddo a pezzetti, i semi di vaniglia e frullare.

Aggiungere le uova e lo zucchero a velo e frullare nuovamente per arrivare ad un composto sbriciolato.

Trasferire l’impasto sul tavolo e lavorarlo con le mani fino a renderlo omogeneo.

A questo punto dividere il panetto in due parti uguali, avvolgerle entrambe nella pellicola trasparente e conservarle in frigorifero per almeno due ore: una servirà per creare la base della crostata e l’altra per le losanghe.

Pasta frolla con zucchero di canna:

Per preparare l’impasto con lo zucchero di canna (in modo da ottenere una frolla leggermente ambrata) il procedimento è lo stesso del primo.

Fare un primo impasto sbriciolato con il robot o l’impastatrice e finire la lavorazione a mano.

Quando avrà raggiunto una consistenza omogenea, dividere l’impasto in due parti uguali.

Ad una delle due incorporare il cacao in polvere per una pasta frolla leggermente più scura. Avvolgere entrambi i panetti con la pellicola trasparente e conservarli in frigo per 2 ore circa.

Pasta frolla al cacao:

Il terzo e ultimo impasto è quello al cacao.

Inserire tutti gli ingredienti nel robot da cucina, frullare e trasferire le briciole sul piano da lavoro. Finire di lavorare l’impasto a mano e conservare anche questo in frigorifero avvolto nella pellicola per due ore almeno.

Come farcire la crostata:

Dopo il tempo di riposo in frigorifero, prendere uno dei due impasti alla vaniglia, lavorarlo con le mani e stenderlo con il mattarello. Foderare uno stampo da crostata facendolo aderire bene ai bordi. Tagliare la parte in eccesso e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta.

Procedere a farcire con abbondante crema di nocciole.

Livellarla bene su tutta la superficie e mettere in freezer per 15 minuti.

Il decoro finale:

A questo punto stendere le altre frolle su un foglio di carta da forno e ritagliare dei rombi.

Iniziare la decorazione posizionando un rombo al centro e continuare alternando i vari colori fino a riempire tutta la crostata, tagliando le parti in eccesso. Appena finita la decorazione, mettere in forno statico preriscaldato a 170° per 25/30 minuti. Gli ultimi 5 minuti procedere con la cottura a forno socchiuso.

Perfetta per il periodo di Carnevale, questa torta vi farà leccare i baffi durante tutto l’anno.

Buon appetito!

(foto e ricetta – fonte blog.giallozafferano.it)



× Ciao!